MA.R.I.C.A
Malattie Reumatiche Infiammatorie Croniche e Autoimmuni

 

APPELLO A TUTTI I CITTADINI

 

Il Servizio di Reumatologia e Immunologia Clinica dell’Azienda Spedali Civili di Brescia svolge una dupplice attività:

a)        laboratorio. Oltre alla attività volta alla diagnosi, al monitoraggio ed alla ricerca sulle malattie autoimmuni sistemiche, viene eseguita la tipizzazione HLA su donatori volontari di midollo osseo, indispensabile alla individuazione della compatibilità al trapianto. Il numero dei volontari bresciani attualmente tipizzati supera oggi gli 8.300; si sono avute 39 donazioni a pazienti con leucemia o forme di immunodeficit. Sono state inoltre gestite 161 ricerche di donatori su Registri Internazionali, che hanno condotto alla effettuazione di altri 45 trapianti.

La tensione attuale mira ad ottenere un accreditamento europeo di tale attività presso l’European Federation for Immunogenetics, indispensabile sia perché i dati prodotti siano riconosciuti come validi dai Registri, sia per accedere agli stessi Registri per la ricerca di donatori. Essenziale per l’accreditamento, da richiedersi obbligatoriamente entro tempi brevissimi (fine 2000 ­ inizio 2001)  e senza il quale tutto il lavoro fino ad oggi prodotto verrebbe cancellato ed inutilizzabile, è la messa a norma della struttura edilizia, delle apparecchiature necessarie e del personale;

b)        clinica. Vengono curati, in regime ambulatoriale o di day-hospital, oltre 2.700 pazienti con malattie autoimmuni sistemiche, croniche ed invalidanti, come la Artrite Reumatoide, il Lupus Eritematoso, la Sclerodermia, l’Artrite Psoriasica, le Spondiliti. etc. Il costo di queste malattie, comprensivo di spese sanitarie, diminuito guadagno e pensioni di invalidità, è enorme; un recente documento della Società Italiana di Reumatologia calcola per la sola Artrite Reumatoide, un costo diretto di 2000 miliardi, un costo indiretto di 8000 miliardi ed un costo sociale di 10.000 miliardi per anno. Calcolando che gli abitanti della Provincia di Brescia superano il 1,000,000, verrebbero spesi in provincia più di 350 miliardi ogni anno solo per questa patologia.

La tensione  attuale mira all’utilizzo di nuovi farmaci in grado di impedire, o quanto meno rallentare, la evoluzione verso la invalidità di queste patologie, con conseguente sensibile contenimento dei costi,.

Questo Servizio, Centro di Riferimento Regionale per le patologie autoimmuni, ha elaborato un nuovo progetto organizzativo, approvato dalla Società Italiana di Reumatologia e fatto proprio dagli Spedali Civili, che mira a portare la assistenza specialistica a queste patologie su tutto l’ambito della Provincia.

Indispensabile per questo progetto è l’ampliamento e la messa a norma della struttura, con la eliminazione delle attuali barriere architettoniche, la creazione di Ambulatori periferici e  l’utilizzo della rete internet per un dominio di condivisione con i Medici di Medicina Generale di dati clinici e del front-office.

Le Associazioni A.B.A.R., L.E.S. e A.D.M.O., preoccupate di perdere attività di tale importanza, considerati i tempi stretti specie dell’accreditamento, si sono costituite Comitato “Un Mattone per l’Immunologia”, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e per  contribuire a sostenere l’Amministrazione dell’Azienda Spedali Civili di Brescia per l’edificazione di una nuova struttura e di un nuovo modello organizzativo per l’assistenza reumatologica.

Il coinvolgimento delle Istituzioni Regionali, del Ministero della Sanità e della Presidenza della Repubblica ha prodotto i primi importanti risultati.

Il costo complessivo del progetto edilizio per la realizzazione di una nuova palazzina nell’Ospedale è di Lire 5,85 miliardi. L’Amministrazione Regionale ha stanziato Lire 3,4 miliardi. La rimanente somma di Lire 2,45 miliardi deve essere reperita dall’Azienda Ospedaliera.

La realizzazione della nuova sede del Servizio di Immunologia Clinica e del progetto per l’assistenza reumatologica nella nostra Provincia costa molto, ma il patrimonio investito è e rimarrà di tutti i cittadini bresciani.

Il Comitato “Un Mattone per l’Immunologia” rivolge alle Istituzioni cittadine e ad ogni concittadino l’invito a contribuire alla realizzazione di questo progetto.

 

CONTO CORRENTE POSTALE 13633235

oppure, per informazioni, telefonare al Presidente, Sig.ra Sandra Baiguera 335.6904800

Torna alla pagina iniziale del sito